I rapporti tra le organizzazioni
Sabato 23 Ottobre 2010 19:48
Indice
I rapporti tra le organizzazioni
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Tutte le pagine

RAPPORTI DEI GRUPPI, DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ADERENTI AL COORDINAMENTO DEL VOLONTARIATO DELLA CASTELLANA CON GLI ENTI PUBBLICI

Si analizzerà ora il rapporto tra i gruppi, le associazioni e le organizzazioni di volontariato delle associazioni iscritte al Coordinamento del Volontariato della Castellana e gli enti pubblici.

Per prima cosa è emerso che il 60% di aderenti al Coordinamento ha un qualche tipo di rapporto con l’Azienda ULSS n. 8 (corrisponde a 21 iscritti). Per il 31,4% si tratta di rapporti saltuari o sporadici, mentre il 28,6% ha rapporti continuativi con l’Unità Locale Socio Sanitaria. All’interno del gruppo complessivo di organizzazioni che hanno dichiarato di rapportarsi con questo ente pubblico la maggior parte possiede una relazione non formalizzata (61,9%). Sono sei le associazioni che hanno stipulato una convenzione (28,6%). Tutte sono iscritte al Registro Regionale Organizzazioni di volontariato. Questa caratteristica è indispensabile per potersi convenzionare. Secondo l’articolo 8 della Legge Regionale n. 40 del 30 agosto 1993, in Veneto, “Le attività di volontariato, prestate all’interno di strutture pubbliche o di strutture convenzionate con gli enti pubblici, sono rese in regime di convenzione e solo dalle organizzazioni iscritte, da almeno sei mesi, al Registro Regionale delle organizzazioni di volontariato.” In base alla Legge Regionale n. 28 del 16 agosto 2002, la Regione, gli enti locali e gli altri enti pubblici possono stipulare convenzioni anche con le associazioni di promozione sociale iscritte da almeno sei mesi al Registro Regionale delle associazioni di Promozione Sociale. Tra le associazioni iscritte al Coordinamento del Volontariato della Castellana e convenzionate con l’Ulss 8 nessuna è iscritta al Registro appena menzionato.

Una delle organizzazioni che ha rapporti con l’Azienda Ulss 8 ha un protocollo di intesa con la struttura sanitaria. Un’altra, che ha un rapporto con l’Ulss, nella descrizione della tipologia ha specificato di occuparsi dell’inserimento di persone in difficoltà senza indicare quale fosse la forma di accordo.

Analizzeremo ora l’oggetto del rapporto dichiarato dal 60% delle associazioni aderenti al Coordinamento di Volontariato della Castellana che hanno rapporti con l’Azienda ULSS n.8. Alcuni gruppi, associazioni e organizzazioni di volontariato hanno indicato di avere più di un oggetto come visibile nel grafico 4.

Grafico 4: Numerosità degli oggetti del rapporto con l’Azienda ULSS n.8 dei gruppi, delle associazioni e delle organizzazioni di volontariato iscritte al Coordinamento del Volontariato della Castellana.

rapportigruppi

Il 61,9% delle 21 associazioni ha come oggetto del rapporto l’erogazione di servizi, il 57,1% la collaborazione nella programmazione e il 19% ha altri oggetti. L’ultima percentuale corrisponde a quattro associazioni. Due hanno indicato che l’oggetto varia in base alle necessità. Una si occupa di ritirare materiale da riciclare. L’altra non ha invece specificato cosa intendesse con l’opzione ‘altro’.

Sono tre le associazioni che non hanno rapporti né con l’Azienda Ulss n. 8 né col Comune in cui ha sede l’Associazione come visibile in tabella 7.

Otto organizzazioni hanno invece rapporti continuativi sia con la struttura sanitaria sia con l’ente locale.