L'ambito territoriale delle organizzazioni
Sabato 23 Ottobre 2010 19:44

AMBITO TERRITORIALE DI RIFERIMENTO DEI GRUPPI, DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ADERENTI AL COORDINAMENTO DEL VOLONTARIATO DELLA CASTELLANA

Le associazioni del Coordinamento hanno le loro sedi in diversi Comuni. L’80% è di Castelfranco Veneto, ma sono stati indicati anche i Comuni di Castello di Godego (5,7%), Cavaso del Tomba (2,9%), Loria (2,9%), Resana (2,9%) e Riese Pio X (5,7%) come indicato nel grafico 2.

Grafico 2: Comuni in cui hanno sede i gruppi, le associazioni e le organizzazioni di volontariato iscritte al Coordinamento del Volontariato della Castellana.

ambitoterritorialegruppi

Molto variegata è la situazione se si esamina l’ambito territoriale di riferimento delle singole associazioni (tabella 2). Il 37,1% opera in un unico comune mentre il 25,7% è attivo in più comuni della Provincia di Treviso. L’11,4% opera in tutto il territorio provinciale. Solo l’8,6% interviene in più province e l’11,4% svolge le proprie attività nell’intera Regione Veneto. Nessuna organizzazione agisce contemporaneamente in più regioni. L’11,4% ha come ambito territoriale di riferimento l’intero territorio nazionale.

Tabella 2: Ambiti territoriali delle attività dei gruppi, delle associazioni e delle organizzazioni di volontariato iscritte al Coordinamento del Volontariato della Castellana.

Ambito di riferimento

Valori assoluti

Valori Percentuali

No

Tot.

No

Tot.

Un solo Comune

13

22

35

37,1

62,9

100

Più Comuni della Provincia

9

26

35

25,7

74,3

100

L’intera Provincia

4

31

35

11,4

88,6

100

Più Province

3

32

35

8,6

91,4

100

L’intera Regione

4

31

35

11,4

88,6

100

Più Regioni

0

35

35

0

100

100

L’intero territorio Nazionale

4

31

35

11,4

88,6

100

Altro

5

30

35

14,3

85,7

100

Sono cinque le associazioni che si riferiscono ad ambiti territoriali differenti da quelli appena descritti e costituiscono il 14,3% del totale. Si tratta di aree i cui confini non coincidono con quelli già descritti, ma che prevalentemente individuano contesti locali della Castellana, delineati da criteri differenti che andremo ad esplorare, ad esclusione di un’associazione. Questa infatti ha indicato di operare sia in più comuni della zona di Castelfranco sia in alcuni comuni in provincia di Vicenza. Sebbene sembri che ci si riferisca ad una zona vasta è opportuno ricordare che Castelfranco Veneto è localizzato in prossimità del confine provinciale tra Treviso e Vicenza, per cui l’area non può essere considerata eccessivamente ampia.

Due associazioni sono legate alla suddivisione territoriale dell’Azienda Ulss 8. Una opera in tutto il territorio dell’Azienda Sanitaria, mentre l’altra si interessa soltanto alla zona del distretto n. 1. Una delle organizzazioni ha indicato di operare esclusivamente nel Vicariato di Castelfranco. Un’associazione, legata a un quartiere della città, ha come riferimento il territorio comunale nel suo complesso, ma in particolare ha sottolineato la centralità del quartiere in cui interviene.

I dati indicano che la maggior parte delle organizzazioni opera in un territorio ben delimitato. Le percentuali di associazioni che si riferiscono a un determinato ambito territoriale tendono a diminuire man mano che si amplia l’area di riferimento. Questo è un indicatore del fatto che le varie organizzazioni hanno un forte legame col territorio Castellano. Esso non rappresenta solo il sito logistico della sede dell’associazione, ma l’area da cui trae origine la motivazione della loro costituzione e in cui di conseguenza sono implementate la maggior parte delle loro attività.