Diamoci una mano: domenica 25 settembre
Sabato 24 Settembre 2011 06:14

Le Associazioni di volontariato, i gruppi informali e singoli cittadini volontari si propongono per una manifestazione di sensibilizzazione e di coinvolgimento al fine di trovare idonei strumenti di base per affrontare, tramite i valori di solidarietà, condivisione e reciprocità, logica del dono, sobrietà etc. le molte difficoltà dovute alla grave crisi finanziaria che si sta abbattendo sulla nostra realtà. E’nato così il progetto Diamoci una mano, che domenica pomeriggio 25 settembre si presenta con le attività previste, grazie al finanziamento del CSV di Treviso, della donazione fatta dai Club di Castelfarnco Vento Lion e Rotary e del Panathlon, e la COOP .

“Uno sguardo sulla realtà per un’azione consapevole” un breve cineforum si è svolto negli istituti scolastici nei primi mesi dell’anno per avvicinare i giovani alla comprensione di varie realtà sociali e far sviluppare maggiore consapevolezza delle disparità ed emarginazione presenti nel loro territorio(prof Gallo). Ci sono state raccolte di cibo destinate alla Caritas

“Orti Urbani” appezzamenti di terreno dati in autogestione ai cittadini per la coltivazione orticola ad uso familiare. A salvaguardia delle colture agricole locali e secondo i dettami della  sostenibilità ambientale.  Siamo ancora in attesa che l’amministrazione della nostra città ci assegni uno o  due pezzi di terreno per questo scopo. Accogliamo proposte per affittare campi inutilizzati.

“Infila-perle” avverrà nei quartieri. Le “perle” sono le persone che si mettono  disposizione per incontrarne delle altre con le modalità  a loro più congeniali con attività per creare momenti di incontro, riflessioni, scambi di idee, condividere nuove modalità di consumare e di acquistare all’insegna della sostenibilità e della sobrietà. Corso di cucina con prof Valletta, qui in veste di cuoco volontario (Floriana ed Elen), rassegna di film CastelfrancoPer, Coop adriatica, GAS gruppo d’acquisto solidale di Castelfranco veneto (Sofia Astori), Adiconsum, sig Valeria Loro per corso di cucito e rammendo.

“Osservatorio” raccolta dati per comprendere e agire. Una ricercatrice sta raccogliendo dati per conoscere e approfondire la situazione di disagio venutasi  creare a Castelfranco per la grave crisi economica del paese.

In piazza troverai inoltre:

Laboratorio scuola e volontariato, progetto per coinvolgere i giovani in attività solidali; parteciperanno gli studenti che hanno fatto esperienza con LIBERA nei campi di lavoro confiscati alla mafia in Campania. Inoltre si presenterà il progetto Pani e tulipani che coinvolge tutte le scuole della provincia per attivare una riflessione sulle povertà emergenti, sui bisogni reali promuovendo raccolte di generi alimentari e di prima necessità nelle scuole e favorendo momenti di incontro e riflessione con le associazioni coinvolte.

Il Coordinamento del Volontariato della Castellana promotore dell’iniziativa  svolge il suo ruolo di servizo per le associate, per i gruppi informali e le persone singole, per attivare lavoro di rete per promuovere i valori della solidarietà. Collabora con le istituzioni presenti sul territorio .

Caritas, con il ruolo che riveste e riconosciuto da tutti, ci ricorda il servizio che svolge la chiesa per la comunità, con attenzione a tutte le realtà in situazione di difficoltà e bisogno.

A.B.I.O con le volontarie si è attivata per il progetto Orti che coinvolgerà famiglie e bambini .

Animali Sociali, se hai dai 10 ai 13 anni la domenica pomeriggio potrai trovare attività creative e alternative per divertirti con i tuoi amici.

AIFO ci ricorda l’impegno per l’Acqua, Bene Comune dell’Umanità.

Associazione Don Aldo Cagnin in questa occasione “Vediamoci..in festa” raccoglierà occhiali da vista e da sole da destinare all’Africa..

La tenace Luciana Faggion socia AITSAM ci delizierà con le sue fantasie da riciclo.

Carmen mutuo aiuto si presenta per il ruolo che svolge con un  servizio per la comunità a fianco di chi ha bisogno.

GAS, gruppo d’acquisto di Castelfranco Veneto (Sofia Astori),

Baratto culturale, Baratto dei giochi Baratto dei libri vedrà coinvolti alunni delle medie inferiori .Con il contributo del Centro Territoriale Permanente (CTP) ,della Caritas, Nicoletta

Strada facendo,con affidati a un bambino” e percorri insieme a lui un tratto di strada testimonierà cos’è l’affido familiare.

L’Associazione Islamica di Pace ci propone la Banca delle ore date gratuitamente a chi ne ha bisogno e la condivisione della propria sede con altri gruppi.

AUSER ci dice che è buona cosa esser attivi sempre..ad ogni età.

Coop adriatica Seminar libri sugli scaffali.. fare la spesa e portarsi  a casa un libro della libreria…poi restituirlo e prenderne un ‘altro  e….donarne dei propri! COOP contribuisce con attività per Infilaperle.

Krio Hirundo Onlus, associazione per la solidarietà internazionale,  vi farà conoscere la sua campagna “cellulari per beneficenza”. I vostri vecchi cellulari saranno trasformati in contributi a favore di un progetto umanitario per la Birmania.

AIVFS associazione familiari vittime della starda sensibilizza per fermare le stragi stradali e per una giustizia ai superstiti.

Videobox, brevi interviste ai passanti con riprese video.

Visione Interviste con i giovani per ascoltare cosa ne pensano della povertà

Il Coro Castelcanto allieterà il pomeriggio con canti del canzoniere popolare.

Melting Pot la rete interculturale degli istituti superiori ci offre l’esibizione dei giovani studenti con le loro musiche e strumenti (un grazie anche ai prof Villa , Milani, Marchesin,…)

Non sarà presente Anna Bassani grande collaboratrice per la realizzazione di questo progett che doveve curare Diritti e Doveri. Ti aspettiamo e un caro augurio da tutti noi.

I nostri sentiti ringraziamenti ai sig Bazan, Silvia e Bruno, per la loro sapiente esperienza di segreteria e la pazienza per supportare il lavoro.

Per fare tutto..ci vuole un fiore! Sarà primavera.

RINGRAZIAMO in aprticolare:
Tommasino Semola per la resposabilità e l'assistenza per l'impianto elettrico, i famigliari che hanno sostenuto le volontarie e i volontari per il tempo loro sottratto, l'Istituo Penale Minorile di Treviso e Cristina Gaiotti per il logo della nostra manifestazione, lo studente in stage estivo Edoardo Caregnato per la prima stesura dei depliant , sempre IPM per il procedere della Locandina e depliants e lo studio Miotto per la pazienza. La Cartotecnica Muraro per i cartoni e lo scheletro videobox.
Grazie a tutti. Sarà primavera!